Come crittografare i file di un'unità con Cryptomator

La maggior parte dei servizi di cloud storage crittografano i dati memorizzati sui loro server, tranne alcune eccezioni come Amazon Drive. Mentre crittografia gestita elimina le minacce associate alla privacy online, la capacità dei servizi di cloud storage di gestire le chiavi di crittografia rende i file dell'utente ancora più vulnerabili. Naturalmente, i servizi di cloud storage come Microsoft One Drive non sfrutteranno questa vulnerabilità a scopo di lucro, ma gli utenti non possono ignorare il fatto che tutti i loro contenuti vengono sottoposti a scansione per materiale piratato o altri problemi simili.

Inoltre, vi è la minaccia di violazioni dei dati o a tentativo di phishing in corso nonostante i servizi di cloud storage che utilizzano data center sicuri. Questi problemi hanno portato allo sviluppo di un software di cloud storage a conoscenza zero che consente agli utenti di decifrare senza interferenze di terze parti. Pertanto, i clienti possono crittografare i propri dati prima di lasciare il proprio dispositivo e non vengono decifrati fino a quando non lo scaricano dal cloud.

Inoltre, la chiave di decodifica rimane con l'utente. Significa che il cloud provider non accede ai file anche se richiesto dalle autorità legali. Sono stati sviluppati numerosi strumenti di conoscenza zero e integrati con il rinomato cloud storage per garantire una maggiore sicurezza. Cryptomator è uno di questi strumenti che consente agli utenti di crittografare file di grandi dimensioni su un'unità virtuale prima di archiviarli nel cloud.

Cryptomator

Cryptomater

Il software fornisce un metodo trasparente per crittografare i file da archiviare nel cloud. Offre un'unità virtuale che riproduce il normale disco fisso sui computer, poiché gli utenti possono aggiungere, modificare e rimuovere file.

Cryptomator non solo consente la crittografia dei file, ma anche i nomi delle cartelle e dei file rimangono crittografati; solo i file crittografati sull'unità virtuale vengono inviati al servizio di archiviazione cloud.

Il software viene eseguito solo sul computer dell'utente e non richiede un'infrastruttura aggiuntiva controllata da terze parti.

Inoltre, solo l'utente può accedere alle sue informazioni Cryptomator a meno che altre persone non abbiano accesso diretto al suo computer. Cryptomator è disponibile per dispositivi con Android, Windows, Macintosh, Linux e Apple iOS (iPod, iPhone, iPad) ed è un software open source gratuito. Le app che utilizzano i sistemi operativi Android e iOS sono a carico del software, ma gli utenti Windows, Linux e Macintosh possono accedervi gratuitamente.

Passi per la crittografia di un'unità con Cryptomator

Passo 1: creazione del primo vault:

cryptomator

  • Scarica Cryptomator dal suo sito Web e installalo
  • Crea un nuovo vault facendo clic sul pulsante + e scegli "Crea nuovo Vault"

Passo 2: scegli una posizione

cryptomator

Assegna un nome al vault e scegli il percorso di archiviazione che si troverà nella cartella One Drive

Passo 3: scegli una password

cryptomator
Creare una password sicura per il vault e confermare. Le barre colorate mostrano la forza della password.

Accedere al Vault:

Una volta creato il vault, puoi accedervi:

  • Inserisci la password e clicca su "Unlock Vault"
  • La finestra Finder o Explorer si apre con un'unità virtuale in cui è possibile memorizzare i file
  • Trascina e rilascia i file nell'unità virtuale. In questo modo, i file vengono crittografati e archiviati automaticamente nel Vault. Se i file vengono salvati direttamente nella posizione di archiviazione del vault, non verranno crittografati.
  • Quando tutti i file sensibili sono archiviati nel vault e non in uso, bloccare il vault di Cryptomator e chiudere la finestra. L'unità virtuale viene quindi espulsa e la finestra del Finder o Explorer scompare.

Fonte

post correlati

Lascia un Commento

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.