Notizie sul gioco Tech-Net

La morte della batteria del telefono potrebbe essere una storia con questo prototipo che non ne ha bisogno

Ti sei mai chiesto cosa potresti fare con il tuo smartphone se si è fermato perennemente a corto di batteria? Hai mai sofferto di uno smartphone senza batteria, quando ti serviva di più? Se hai, un nuovo prototipo, che può funzionare senza batteria, potrebbe essere una soluzione ai tuoi problemi.

Un gruppo di ricerca dell'Università di Washington a Seattle ha sviluppato un prototipo di smartphone Android, che può raccogliere energia ambientale dai suoi dintorni invece di essere alimentato da una batteria.

Leggi: Gli smartphone riducono la potenza del cervello, anche quando sono disattivati ​​e non li stai utilizzando

"Se dovessi scegliere un dispositivo per rendere la batteria libera, cosa sceglieresti? Un telefono cellulare è uno degli oggetti più utili che ci sia. Ora immagina se la batteria si esaurisse e potresti ancora inviare messaggi e fare chiamate ", ha detto a Wired Wednesday Joshua Smith, un ricercatore di informatica e ingegneria elettrica, che ha lavorato al progetto.

In poche parole, questo dispositivo attingerà energia dall'aria anziché essere alimentato da una batteria agli ioni di litio.

Il dispositivo, sviluppato dal team di ricerca guidato dal ricercatore associato Vamsi Tella, converte i segnali radio, TV e Wi-Fi sotto forma di onde radio in energia per alimentare il telefono. È fondamentalmente un modello su larga scala di una tecnologia dell'era della 2 della prima guerra mondiale fatta dall'Unione Sovietica per spiare.

Usa un backscatter analogico, uno strumento che converte le onde radio in energia. Ma l'energia generata con questa tecnica è inferiore a 800 miliwatts, che è quello che ti serve su uno smartphone normale per effettuare una chiamata. Per alimentare il prototipo utilizzando basse quantità di energia, il team ha effettivamente abbassato la quantità di energia di cui il prototipo ha bisogno.

Il backscatter riflette le onde radio in entrata per comunicare con altri dispositivi. Utilizza segnali analogici anziché digitali per consentire all'utente di comporre un numero. Il dispositivo è attualmente alimentato da una stazione base, che non solo converte, ma immagazzina anche tale energia. Attualmente, il dispositivo può funzionare solo con un raggio 15-meter della stazione base. Ma un modello commerciale del telefono funzionerà utilizzando tali convertitori, che generano la frequenza radio necessaria al dispositivo e possono essere adattati alle torri telefoniche esistenti e ai router Wi-Fi.

"Le torri di celle reali hanno cento volte più potenza, e aumenterebbero la portata a forse un chilometro", ha detto Talla Wired.

Ciò significa che se ti trovi in ​​prossimità di una torre cellulare, non ti devi preoccupare della batteria dello smartphone.

Il team sta lavorando per migliorare il prototipo attuale, che consiste in una tastiera, montato su un circuito stampato con un LED e ha promesso di aggiungere un display E-ink per i messaggi di testo sul prossimo prototipo.

Leggi: Chi è Andy Rubin? Il creatore di un nuovo telefono Android essenziale ha una vasta cronologia di smartphone

Mentre la tecnologia è ancora lontana dalla realizzazione su scala commerciale, se riprende, potrebbe trasformare la tecnologia smartphone, come la conosciamo oggi, nella sua testa. Mentre aziende come Samsung e Google attirano i clienti con la promessa di una ricarica rapida, che ricarica una batteria in un'ora, questa nuova tecnologia potrebbe avere la soluzione definitiva ai problemi della batteria. Inoltre, potrebbe anche rendere gli smartphone più sicuri, e potremmo non dover temere incidenti come le esplosioni del Samsung Galaxy Note 7 l'anno scorso.

Fonte

post correlati

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.

Torna a pulsante in alto